Prof. Elena Cattaneo ospite all’Interclub

RC Milano Nord Ovest

L’organizzazione è stata complessa e laboriosa ma ne è valsa la pena, visto il brillante risultato conseguito dal nostro Club nell’allestire una splendida serata rotariana presso l’Istituto dei Ciechi a Milano, in Via Vivaio, in Interclub con 10 Club (R.C. Milano, Milano Digital, Milano Naviglio Grande San Carlo, Milano Settimo, Milano Sud Est, Milano Ca’ Granda, Milano Porta Vercellina, Milano Porta Venezia, Milano Porta Vittoria, Milano Europa e Rotaract) della metropoli meneghina.
Folta la platea dei partecipanti, ben 198 tra rotariani e ospiti con la partecipazione del Governatore del Distretto 2041, Franz Müller, i Past Governors Marino Magri, PierMarco Romagnoli, Riccardo Di Bari (Presidente D.le Comm.ne Effettivo) e l’AG del Gruppo 1 Paolo Mora.

Il nostro Presidente, Tiziano Bocchi, dopo il tocco di campana e gli onori alla bandiera, presenta l’ospite d’onore nonché relatrice della serata, la Prof.ssa Elena Cattaneo, illustrando il suo percorso professionale.
Nata a Milano, dopo aver conseguito una laurea con lode in Farmacia nel 1986 e un dottorato in Biotecnologie applicate alla farmacologia presso l’Università Statale di Milano, si trasferisce per alcuni anni a Boston, dove inizia la sua ricerca sulle cellule staminali cerebrali nel laboratorio del professore Ron McKay al Massachusetts Institute of Technology. Tornata in Italia, continua le sue ricerche dedicandosi allo studio della malattia di Huntington. Diventa ricercatrice dell’Università di Milano, nel 2001 professoressa associata e nel 2003 professoressa ordinaria presso lo stesso ateneo, ricoprendo diverse cattedre.
Già Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal 2006, il 30 agosto 2013 viene nominata, dal Presidente Napolitano, senatrice a vita insieme a Claudio Abbado, Renzo Piano e Carlo Rubbia: è la più giovane senatrice a vita nominata nella storia della Repubblica, nonché la terza donna, dopo Camilla Ravera e Rita Levi-Montalcini, a ricoprire la carica.

Prima di iniziare la cena, il socio Nicola Longo del Club Cordusio presenta i risultati a oggi conseguiti dal Progetto Aquaplus, nato nel gennaio 2010, per iniziativa del Distretto 2041 in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano. Il progetto rientra pienamente nelle vie d’azione indicate nel piano strategico del Rotary International e continuerà ad assumere sempre maggiore importanza negli anni futuri in termini di impegno concreto e visibilità internazionale.
La consumazione della cena avviene nel prestigioso Salone dei Concerti del palazzo progettato nel 1892 dall’architetto Giuseppe Pirovano in un clima gioioso, ma gli occhi, ogni tanto, vanno verso l’ospite d’onore che, verso le 22:00, avvia la sua relazione dimostrando fin da subito competenza, determinazione e grande spirito di umanità. Il tema è: Huntington, storia di un gene antico, paradigma delle complessità sociali.

Riportiamo in allegato una sintesi del Tema trattato che la stessa Prof.ssa Cattaneo ci ha gentilmente fatto pervenire
Al termine della presentazione il Presidente, Tiziano Bocchi, ringrazia la D.ssa Cattaneo conferendole la Paul Harris Fellow leggendo la seguente significativa dedica:

Per il continuo servizio offerto all’umanità attraverso eccelse
competenze scientifiche e per il profondere di un instancabile impegno
nella diffusione dei valori umani e sociali.

La “Paul Harris Fellow” alla Prof.ssa Elena Cattaneo non è solo un
attestato di grande stima e di gratitudine da parte dei rotariani,
ma anche e soprattutto un rinnovato invito a continuare a
dare alla comunità globale il suo prezioso e sapiente apporto,
per noi d’esempio e d’ispirazione.

Testimone autentico dei valori di competenza, di positività,
di coraggio, di ottimismo e di creatività che idealmente
la Paul Harris Fellow esprime

L’ora tarda e la stupenda serata, in un contesto unico, tra amici rotariani e ospite d’onore prestigiosa, volge al termine con il consueto tocco di campana.
Particolari ringraziamenti vanno al Presidente Tiziano Bocchi per aver invitato una così prestigiosa relatrice e per aver voluto e saputo coinvolgere così tanti rotariani, al nostro Prefetto Giovanni Bottini che, oltre alla scelta della prestigiosa location, ha curato in modo eccelso la logistica dell’evento, il nostro Segretario Fabio Toldo per il supporto organizzativo, Patti come sempre efficiente e l’assistente; non ultimo il Distretto 2041 del Rotary per la sua presenza e significativa opera di comunicazione e promozione dell’evento organizzato dal nostro Club.